Cosa possiamo fare con l’ipnosi

L’ipnosi è una tecnica semplice, rapida ed efficace, scientificamente studiata, che promuove il cambiamento personale. Con l’ipnosi si possono realizzare i cambiamenti desiderati nel comportamento e incoraggiare il benessere fisico e mentale.

L’ipnosi incoraggia la motivazione e rende possibile utilizzare al meglio le proprie capacità, sia per migliorarle che per rimuovere i blocchi che impediscono di vivere appieno la vita. L’ipnosi può essere considerato un metodo veloce, semplice ed efficace per smettere di fumare, controllare il peso, migliorare le abilità sportive e non, eliminare lo stress.
L’ipnosi usa lo stato di trance, le suggestioni, le metafore o l’autoipnosi per modificare e correggere comportamenti e sensazioni indesiderate, o per acquisire nuove abitudini o comportamenti, oppure per migliorare le capacità e le motivazioni in un ambito specifico.
Molte persone non sanno esattamente cosa aspettarsi la prima volta che sperimentano una trance, e questa indecisione li rende eccessivamente ansiosi nei confronti dell’intero processo.
Ma tutti possono andare in trance, la maggior parte delle persone ha già sperimentato uno stato di trance parecchie volte nelle sua vita, senza essersene reso conto.

Avete mai guidato a lungo, completamente immersi nei vostri pensieri fino a quando non siete arrivati a destinazione senza nemmeno accorgervene?
Questo è un esempio di trance. Come immergersi nella lettura di un libro fino a perdere il senso del tempo e scoprire che sono passate alcune ore e il libro è quasi terminato. Fare un sogno ad occhi aperti è un altro esempio d’ipnosi quotidiana.
Naturalmente ci sono differenze individuali nell’intensità e nella profondità dell’ipnosi, ma tutti possono sperimentare la trance; e siccome non c’è da fare niente di particolare, non si commettono errori.
Tutto quello che bisogna fare è rilassarsi, concentrarsi sul respiro e lasciarsi andare.

 

Fondatore dell’ipnosi moderna è il medico e psichiatra clinico Milton Erickson (1901-1980).

L’ipnosi ericksoniana ridefinisce il rapporto terapeuta-paziente: mentre nell’ipnosi tradizionale il rapporto terapeutico è fortemente asimmetrico, con un ipnotista spesso autoritario e direttivo e un soggetto passivo, nel metodo ipnotico messo a punto da Milton Erickson è essenziale che tra terapeuta e paziente si crei una relazione di reciproco rispetto e collaborazione.

È una terapia pragmatica, tesa al risultato e focalizzata sul presente e sul futuro; non si sofferma sulle radici profonde del malessere, ma interviene sulle sue immediate manifestazioni. I problemi sono letti come una risposta, ormai inadeguata e disfunzionale, a uno stimolo esterno. E spesso risolvendone uno si genera una reazione a catena positiva che facilita l’emancipazione da altre fonti di disagio.

Parlate al vostro inconscio, inviategli messaggi positivi, attraverso parole dolci e incoraggianti coccolatelo come se fosse una persona che amate profondamente e per la quale siete comprensivi e compassionevoli. Potrebbe sembrarvi alquanto strano e anomalo ma ricordatevi che incoraggiare l’inconscio durante momenti tristi, di sconforto e di totale abbandono, può aiutarvi in maniera sorprendente ad innescare reazioni a catena positive che nel tempo vi aiuteranno proprio ad emanciparvi da tutte quelle fonti di disagio che noi stessi abbiamo contribuito ad alimentare perché schiavi di pensieri distorti, strutturati durante le nostre varie esperienze di vita. Pensieri deviati dalla percezione di una realtà illusoria che ci ha indotti a rinchiuderci all’interno di un circolo vizioso fatto di ossessioni, ansie, paure e mancanza di fiducia in noi stessi.

Troppo spesso crediamo che a tutto questo non vi sia una via di fuga, che dobbiamo trascorrere anni imprigionati all’interno di tale circolo senza mai poter trovare una soluzione efficace solo perché non messi al corrente di pratiche celate da anni in quanto definite non convenzionali.
Pratiche non pubblicizzate e tenute nascoste da pregiudizi e da una totale mancanza di approfondimento e conoscenza.
Invece questa soluzione esiste e sta proprio all’interno di noi stessi. Si tratta proprio del nostro inconscio che possiamo, come sopra descritto, aiutare a destrutturare, reimpostare e riprogrammare a nostro piacimento proprio verso quella strada che ci condurrrà all’esterno del circolo vizioso impregnato di ossessioni, ansie, paure e mancanza di fiducia in noi stessi.
Armati di sana pazienza e speranza saremo noi stessi ad uscire da questo circolo ed entrare finalmente a far parte di quel mondo chiamato benessere fatto di equilibrio. Un equilibrio che ci aiuterà ad affrontare con saggezza ogni singolo attimo, bello e triste del percorso della nostra vita.

About
La passione che nutro per l'ipnosi è nata, per caso, circa 20 anni fa da quel momento in poi mi sono dedicata all’approfondimento delle tecniche, dei fenomeni e delle manifestazioni ad essa collegati. Grazie all'ipnosi, durante la mia esperienza clinica, ho visto persone timide tenere conferenze, persone balbuzienti parlare perfettamente in pubblico, persone affette dalla fobia per i topi accarezzarli, persone che non uscivano più di casa prendere l'aereo. Potrei continuare a raccontare altri episodi, ma penso che sia più utile evidenziare come tutti gli esempi fatti hanno un fattore in comune: la capacità acquisita o recuperata delle persone di riuscire ad uscire, grazie al rapporto terapeutico e all'ipnosi , dai propri schemi comportamentali vecchi e disfunzionali e comportarsi come se il problema fosse già risolto. L'ipnosi strategica, che uso nel mio lavoro, assieme ad altri tipi d'ipnosi, si rifà all'Ipnoterapia Ericksoniana, all'Ipnosi dinamica e all’Ipnosi regressiva. Dopo la Laurea in Psicologia – ind. applicativo – conseguita presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, mi specializzo nella psicoterapia ad Approccio Breve Strategico, che si caratterizza per interventi brevi ed efficaci. Da anni utilizzo quotidianamente questo approccio insieme all’ipnosi, durante il percorso terapeutico l’attenzione non viene posta sul passato ma sul presente e sul futuro. Questo tipo di intervento si avvale di tecniche specifiche tra cui ricordo il Training Autogeno, la desensibilizzazione sistematica, l’ipnosi etc. In particolare l’ipnosi si è dimostrata un mezzo privilegiato per combattere l’ansia, affrontare disturbi alimentari e sessuali, contrastare la depressione e fronteggiare altri tipi di disfunzioni di natura psicologica come le ossessioni, l’insonnia e l’astenia. La psicoterapia ipnotica neo-ericksoniana, inoltre, valorizza le risorse interne dell’individuo, e grazie a ciò la persona mette in essere una ristrutturazione del suo mondo. La reale forza dell’ipnosi consiste nel permettere alla persona da un lato di accedere alla totalità delle sue risorse, dall’altro di sperimentare come sia possibile andare, senza l’aiuto di farmaci o di altre sostanze, al di là dei propri schemi comportamentali spesso obsoleti e disfunzionali. La psicoterapia ipnotica può essere applicata a bambini, agli adolescenti e agli adulti, e ai più svariati disagi e problemi, sempre rispettando la volontà del paziente. Oltre ad usare le tecniche di rilassamento e l’ipnosi in ambito clinico conduco presso l’Istituto per lo Studio Delle Psicoterapie corsi, riservati a medici e psicologi, per conduttori di Training Autogeno, Tecniche Ipnotiche e R.A.T.
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search