Liberarsi dal mal di testa con l’ipnosi

Il mal di testa, sebbene sia uno dei disturbi più comuni che possiamo riscontrare (si calcola che oltre il 90% degli individui abbia a che fare almeno una volta nella vita, con questo tipo di dolore) risulta essere il più enigmatico.

Il comune “mal di testa” si può distinguere infatti tra cefalee primarie, nelle quali rientrano l’emicrania, con aura o senza, e la cefalea tensiva; le cefalee secondarie sono invece sintomi indicativi di altri disturbi, come ad esempio sinusite o ipertensione.

Le cefalee di tipo tensivo in particolare, sono legate a una contrazione muscolare, in parte di origine psicologica, e sono fonti di mal di testa cronici e spesso resistenti ai classici trattamenti medici.In uno studio clinico svolto in Olanda, 169 pazienti colpiti frequentemente da cefalea tensiva si sono sottoposi a tecniche di ipnosi e di autoipnosi per valutarne l’efficacia. I risultati hanno mostrato una riduzione significativa del dolore.

Molti tipi di mal di testa implicano una disfunzione dei meccanismi nocicettivi centrali o periferici: le terapie come quella dell’ipnosi, del training autogeno o della meditazione possono avere effetti sul substrato neurale: in questo senso è stato possibile constatare come l’ipnoterapia sia molto più efficace e fruttuosa di un approccio farmacologico. Il terapeuta infatti, inducendo uno stato modificato della coscienza, tra la veglia e il sonno, sprona il paziente a trovare nel suo inconscio delle immagini rilassanti, a visualizzare contenuti che producano un senso di benessere e serenità, in modo da eliminare la tensione.

In un secondo momento, il paziente apprenderà a utilizzare queste tecniche anche da solo, per evitare di bloccarsi in caso di stress: si parlerà cioè di autoipnosi.In sostanza, l’ipnosi comporta “la perdita dell’orientamento nei confronti della realtà esterna, e lo stabilirsi di un nuovo orientamento nei confronti di una realtà concettuale astratta” (Erickson, 1964): il terapeuta guida il paziente verso una scoperta del benessere che non si concentra solo sul piano psicologico, ma anche su quello fisico, ristrutturando le sue concezioni dall’interno, utilizzando il materiale che lui stesso mette a disposizione nella terapia.

About
La passione che nutro per l'ipnosi è nata, per caso, circa 20 anni fa da quel momento in poi mi sono dedicata all’approfondimento delle tecniche, dei fenomeni e delle manifestazioni ad essa collegati. Grazie all'ipnosi, durante la mia esperienza clinica, ho visto persone timide tenere conferenze, persone balbuzienti parlare perfettamente in pubblico, persone affette dalla fobia per i topi accarezzarli, persone che non uscivano più di casa prendere l'aereo. Potrei continuare a raccontare altri episodi, ma penso che sia più utile evidenziare come tutti gli esempi fatti hanno un fattore in comune: la capacità acquisita o recuperata delle persone di riuscire ad uscire, grazie al rapporto terapeutico e all'ipnosi , dai propri schemi comportamentali vecchi e disfunzionali e comportarsi come se il problema fosse già risolto. L'ipnosi strategica, che uso nel mio lavoro, assieme ad altri tipi d'ipnosi, si rifà all'Ipnoterapia Ericksoniana, all'Ipnosi dinamica e all’Ipnosi regressiva. Dopo la Laurea in Psicologia – ind. applicativo – conseguita presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, mi specializzo nella psicoterapia ad Approccio Breve Strategico, che si caratterizza per interventi brevi ed efficaci. Da anni utilizzo quotidianamente questo approccio insieme all’ipnosi, durante il percorso terapeutico l’attenzione non viene posta sul passato ma sul presente e sul futuro. Questo tipo di intervento si avvale di tecniche specifiche tra cui ricordo il Training Autogeno, la desensibilizzazione sistematica, l’ipnosi etc. In particolare l’ipnosi si è dimostrata un mezzo privilegiato per combattere l’ansia, affrontare disturbi alimentari e sessuali, contrastare la depressione e fronteggiare altri tipi di disfunzioni di natura psicologica come le ossessioni, l’insonnia e l’astenia. La psicoterapia ipnotica neo-ericksoniana, inoltre, valorizza le risorse interne dell’individuo, e grazie a ciò la persona mette in essere una ristrutturazione del suo mondo. La reale forza dell’ipnosi consiste nel permettere alla persona da un lato di accedere alla totalità delle sue risorse, dall’altro di sperimentare come sia possibile andare, senza l’aiuto di farmaci o di altre sostanze, al di là dei propri schemi comportamentali spesso obsoleti e disfunzionali. La psicoterapia ipnotica può essere applicata a bambini, agli adolescenti e agli adulti, e ai più svariati disagi e problemi, sempre rispettando la volontà del paziente. Oltre ad usare le tecniche di rilassamento e l’ipnosi in ambito clinico conduco presso l’Istituto per lo Studio Delle Psicoterapie corsi, riservati a medici e psicologi, per conduttori di Training Autogeno, Tecniche Ipnotiche e R.A.T.
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search