La PNL Programmazione neuro linguistica che in inglese è riportata come NLP Neuro Linguistic programming, ideata negli anni settanta da Richard Bandler e John Grinder in California riprende le tecniche dell’ipnosi ericksoniana, il nome PNL vuole spiegare la connessione tra i processi neurologici, il linguaggio e la programmazione che si riferisce ai comportamenti appresi con l’esperienza, un metodo di “studio della struttura dell’esperienza soggettiva” (Robert Dilts).

Come un individuo processa le informazioni che arrivano dall’esterno e come ne sono di conseguenza influenzati il comportamento, gli stati emozionali e le rappresentazioni interne. I nostri pensieri creano una mappa che è il nostro modo di vedere il mondo, ma “la mappa non è il territorio” il territorio è il mondo e la realtà esterna.

Proprio modificando la mappa del mondo e quindi il nostro modo di pensare e la nostra realtà interna, siamo in grado di ottimizzare le nostre azioni ed aumentare e potenziare i comportamenti efficaci, riducendo invece i comportamenti limitanti.

L’ipnosi è il veicolo per lo sviluppo e l’attuazione delle tecniche di PNL.

Attraverso l’ipnosi si comunica; con la metodologia Ericksoniana che prevede la partecipazione dell’io cosciente per un accesso più favorevole all’emisfero non dominante è permettere all’ipnoterapeuta di aggirare le resistenze del paziente e ottenere risultati duraturi.

Nella PNL viene spesso utilizzata la parola Rapport che rappresenta un ricalco nei comportamenti dell’altro attraverso vari canali, quali la voce, il respiro, le parole, il ritmo è la postura generale del corpo, tanto da creare un circuito di feedback, per il quale il soggetto che si ha davanti asseconderà ogni nostra azione e movimento passando progressivamente in uno stato di trance, quindi con l’ipnosi il nostro corpo è utilizzato come un meccanismo di bio feedback.

Il ricalco non verbale utilizza elementi metà comunicativi ed è verificato quando in uno stato diverso di coscienza la persona ci segue.

Durante lo stato di trance l’utilizzo di ancore può essere utile per riattivare lo stesso diverso stato di coscienza quando lo vogliamo, attraverso semplici segnali quali il cambio di tono della voce o specifici movimenti, o espressioni.

Attraverso l’ipnosi si può entrare in contatto con la parte più profonda di noi, per conoscerci, crescere e mettere in atto delle trasformazioni.

Durante lo stato di trance non si perde conoscenza , si entra in uno stato naturale che spesso si verifica abitualmente nella nostra vita, per esempio nei nostri momenti di rilassamento quando ci svegliamo al mattino.

Le tecniche ipnotiche di stampo Ericksoniano abbinate alla PNL si focalizzano sul potenziamento di elementi positivi, della motivazione, sul l’eliminazione delle emozioni negative e sulla centratura dell’individuo.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search